LOG IN
+39 0439.64.24.1

Rifugio Refavaie – Monte Cauriol

Partenza dalla Hall dell'Albergo alle ore 09.30 con la nostra guida, la quale vi accompagnerà con il pulmino passando per Mezzano, Imer e prendendo la galleria Totoga si arriva fino Caoria (847m) seguendo le indicazioni stradali.

Da qui si procede in pulmino fino in fondo alla Valle del Vanoi al Rifugio Refavaie (1116m) con affittacamere e ristorazione.

Si inizia così una passeggiata imboccando il sentiero n° 320 inoltrandosi nel bosco fino a raggiungere la Mala Laghetti.

Proseguendo in direzione del Passo Sadole (2066m) si continua per il sentiero chiamato la “Via Italiana”.

Questo tratto è pericoloso e bisogna stare attenti al terreno sgretolato e a tratti esposto.

Facendo un ultimo sforzo si arriva infine alla Malga Cauriol, martoriata dai bombardamenti della Prima Guerra Mondiale.

Con delle belle giornate il panorama è magnifico ed indimenticabile: Val di Fassa, Valle del Vanoi, Latemar, Catinaccio, Sassolungo, Sella, Marmolada, Pale di San Martino di Castrozza , Catena del Lagorai e Cima d'Asta, tutto a perdita d'occhio.

Il ritorno si effettua per la stessa strada percorsa all'andata.

Il percorso è fattibile anche d'inverno con le ciaspole.

Dopo la faticosa camminata, tra una nuotata e l'altra, potrete ricaricare le energie con la merenda pomeridiana gustandovi i dolci fatti dal nostro Chef ed una buona tazza di Tè.

Foto dei clienti

Dislivello in salita : 948 m
Dislivello in discesa : 834 m
Tempo di percorrenza : 04:00
Difficoltà : Difficile
Ora ritrovo : 09:30
Ora rientro previsto : 17:00
Tempo di trasferimento : 00:45
Adatto a escursionisti abbastanza preparati
Abbigliamento consigliato
  • K-Way consigliabile
  • Felpa leggera
  • Scarponcini da trekking